Da Android ad Android, trasferire dati è molto semplice con questo trucchetto: ci metti pochi secondi

Vuoi trasferire dati da un dispositivo Android ad un altro simile? Fallo con questo infallibile trucco: è importante.

Trasferire i dati da un cellulare all’altro può essere più difficile del previsto. Questo perché è necessario conoscere gli smartphone ed eseguire le procedure corrette. Ma niente è impossibile fintanto che si portano avanti le giuste operazioni. Specie quando bisogna trasferire dei file da un dispositivo Android ad un altro. In questo caso basta seguire una semplice procedura che non richiede tanto tempo.

Come trasferire dati da un cellulare all'altro
Con questo metodo trasferirai facilmente i tuoi dati – Foto Web365 Srl – osservatorioiraq.it

Prima di cominciare vi suggeriamo vivamente di effettuare un backup. A volte le operazioni possono essere sbagliate e mandare erroneamente le informazioni. Quindi cancellarle a priori dal primo dispositivo sarebbe una tragedia. Basta soltanto eseguirlo come da norma e poi procedere con il trasferimento. Continua a leggere per sapere quale metodo devi adottare per trasferire i file da un dispositivo Android ad un altro.

File, trasferiscili sul tuo dispositivo Android in questa maniera: è davvero facile

Uno dei modi più semplici, ma efficaci, consiste nel ricorrere al cavo USB. Parliamo della strategia più facile per il trasferimento dei file. Si inizia caricando al massimo i due dispositivi, così da iniziare con i primi dati. Ci riferiamo alla musica, alle foto e ai video. Questi verranno trasferiti lentamente da un dispositivo all’altro. In seguito si potrà procedere con i contatti memorizzati sul primo dispositivo o sulla scheda SIM. L’importante è che si seguano i passaggi senza fretta.

Come trasferire dati da un cellulare all'altro
Android: ecco come puoi trasferire i tuoi dati – osservatorioiraq.it

Dopodiché si passa ai messaggi di testo, che nella maggior parte dei casi sono tanti. Soprattutto se teniamo a mente i backup delle varie applicazioni. Infine si arriverà agli sfondi e alla cronologia delle chiamate. Purtroppo non potranno essere trasferiti i file scaricati, come i PDF o le applicazioni per esempio. In questo caso vi consigliamo una chiavetta USB, nella quale potrete inserire praticamente ogni cosa. Aggiungerci le app lascia il tempo che trova: meglio scaricarle dallo store.

In alternativa è possibile utilizzare il Wi-Fi per il trasferimento dei file. Richiede un po’ più di tempo del precedente metodo, ma è comunque una buona soluzione. Impiegherete un paio di minuti per il completamento delle operazioni e non ve ne pentirete affatto. Avevate mai provato questo metodo sino ad oggi? Molte persone non lo fanno convinte che non sia una opzione così tanto utile. In realtà non è affatto così a quanto pare.

Impostazioni privacy