Cosa fare quando scade una bolletta: i rischi che pochi conoscono nel pagarla in ritardo

Fai attenzione alla data. Ecco che cosa fare quando scade una bolletta e quali sono i rischi che in pochi conoscono in questi casi.

Non basta l’affitto, il mutuo, le tasse da pagare e le spese varie. Ogni mese è necessario fare molta attenzione a quelle che sono le fatture energetiche relative alle utenze.

Cosa fare quando scade una bolletta
Attenzione alla bolletta scaduta (Foto Editorially Srl) – osservatorioiraq.it

Soprattutto per via dell’inflazione e dei rincari energetici, queste possono diventare un vero incubo, tanto da mettere in difficoltà l’economia di una famiglia. Tuttavia, spesso non si sa come muoversi e il rischio è altissimo. Vediamo quindi che cosa fare quando scade una bolletta e quali sono i rischi che si potrebbero correre.

Quando si dimentica di pagare una bolletta, o semplicemente si aspetta la scadenza, andando oltre la data designata dalla fattura, il cliente può avere diversi problemi. Questo perché, a bolletta scaduta, il gestore potrebbe intraprendere azioni diverse nei confronti del suo cliente.

I rischi di una bolletta scaduta

Una delle prime cose che potrebbe accadere è quella della messa in mora sul pagamento effettuato in ritardo: il cliente paga un importo superiore a quello dovuto. Inoltre, il gestore potrebbe decidere di inviare dei solleciti per ricordare al proprio cliente di saldare ciò che gli è dovuto.

I rischi di una bolletta scaduta
Ecco cosa fare a bolletta scaduta (Foto Canva) – Osservatorioiraq.it

Potrebbe inoltre succedere che il pagamento resti in sospeso per un periodo piuttosto lungo. In questo caso il gestore potrebbe decidere di sospendere la fornitura, anche se questi rappresentano delle spese essenziali. Ma non solo, perché nel caso di morosità grave – e dunque un mancato pagamento che si protrae in maniera molto elevata nel tempo – il gestore potrebbe giungere alla decisione di rescindere il contratto in maniera unilaterale, senza dare alcuna possibilità di opposizione al cliente. In questo caso l’inquilino in casa potrebbe trovarsi senza alcuna fornitura di energia nella propria casa da un giorno all’altro.

Dunque, in caso di bolletta scaduta, è di fondamentale importanza agire in maniera rapida e concreta, in modo da evitare conseguenze peggiori. Una delle cose più importanti da fare in questi casi è quello di verificare che la bolletta sia corretta, sia per quanto riguarda gli importi da pagare, sia per la paternità del consumo. Infine, è necessario effettuare il pagamento della bolletta scaduta il prima possibile, evitando di aspettare che passi altro tempo prezioso. Nel caso in cui, invece, si ha difficoltà nel pagare è possibile chiedere un’estensione del termine o il pagamento rateale dell’importo.

Impostazioni privacy