Naspi, ci voleva proprio: ora la disoccupazione spetta anche a questi lavoratori

Arriva una lieta notizia riguardante la Naspi. Adesso la disoccupazione spetterà anche a questi lavoratori: la lista si estende.

Le pensioni ed i sussidi per i cittadini italiani continuano ad essere al centro del dibattito pubblico italiano. Sono diverse le modifiche arrivate nel corso di quest’anno. L’obiettivo del Governo è proprio quello di estendere il beneficio a più figure lavorative, in modo da ampliare le proprie politiche del Welfare. In tal senso è molto importante l’ultima circolare dell’INPS. Infatti stiamo parlando della circolare n.67 del 20 maggio.

Naspi disoccupazione spetta anche lavoratori
Grandi novità in arrivo per la Naspi – Foto Ansa – osservatorioiraq.it

Con questa l’Istituto Nazionale di Previdenza sociale ha voluto comunicare l’ampliamento nella platea dei beneficiari delle indennità di disoccupazione Naspi e Dis-Coll. In tal senso c’è un aggiornamento obbligatorio alla luce di quanto disposto dal decreto legislativo numero 36 del febbraio 2021. Con questa è stata innovata la disciplina dei rapporti di lavoro dei sportivi. In questo modo sono state ampliate tutte le tutele previdenziali. Adesso è possibile scoprire cosa cambia per gli italiani.

Naspi, ampliato il beneficio: spetterà anche per i lavoratori sportivi

Il panorama delle tutele contro la disoccupazione si evolve con l’introduzione di importanti novità per i lavoratori sportivi. La definizione di “lavoratore sportivo” viene ridefinita per includere una vasta gamma di professionisti nel settore dello sport, tra cui atleti, allenatori, istruttori e altri, senza distinzione di genere o settore professionistico. Questi professionisti svolgono attività sportiva in cambio di un compenso, rientrando in categorie lavorative subordinati, autonomi o di collaborazione coordinata e continuativa.

Naspi disoccupazione spetta anche lavoratori
Chi può accedere ora alla Naspi – Foto Ansa – osservatorioiraq.it

Le nuove disposizioni rendono possibile l’accesso alla Naspi anche per i lavoratori sportivi subordinati che perdono il lavoro involontariamente. Questi lavoratori possono ora presentare domanda di disoccupazione, purché abbiano almeno 13 settimane di contribuzione negli ultimi 4 anni e siano iscritti al Fondo Pensione dei Lavoratori Sportivi. La disoccupazione deve avvenire dall’1 luglio 2023, ma tiene conto dei contributi versati anche prima di questa data, a condizione che non abbiano già dato luogo a Naspi. Le regole di calcolo e durata della Naspi per i lavoratori sportivi seguono le stesse disposizioni previste per la generalità dei lavoratori.

Analogamente i lavoratori sportivi del settore dilettantistico che svolgono attività tramite contratto di collaborazione coordinata e continuativa (Co.co.co.) possono accedere all’indennità di disoccupazione Dis-Coll, purché siano iscritti alla Gestione Separata dell’Inps. Per loro valgono le stesse tempistiche descritte in precedenza. Tuttavia sia per i percettori di Naspi che di Dis-Coll che svolgono attività sportiva durante la fruizione della prestazione è obbligatorio comunicare all’Inps il reddito presumibile derivante da tale attività. Questa comunicazione deve avvenire entro un mese dall’inizio dell’attività o dalla presentazione della domanda di Naspi o Dis-Coll.

Impostazioni privacy