Come aumentare in maniera considerevole l’importo della pensione: nessuno ti dice che esiste un sistema

In molti si chiedono come poter aumentare in maniera considerevole l’importo della pensione. C’è un sistema che conoscono in pochi: ecco qual è e che cosa fare.

Essendo un periodo complicato dal punto di vista economico in molti cercano di incrementare il proprio assegno pensionistico. L’aspetto positivo è che c’è uno strumento per poter avere un supplemento di pensione.

Aumentare pensione: sistema
Il sistema per aumentare la pensione – Foto Canva – osservatorioiraq.it

Non tutte le persone sanno che è possibile aumentare il proprio importo della pensione facendo domanda per i diritti inespressi. Questi sono delle tipologie di diritti che spettano a una persona pensionata ma che non sono garantiti in automatico ma hanno bisogno di essersi richiesti dalla persona interessata attraverso una istanza da inviare all’Inps così che possa erogarli.

In pratica, fino a quando il pensionato non fa espressamente richiesta con una domanda (rivolgendosi all’Inps oppure al Caf o al Patronato), l’Istituto nazionale della previdenza sociale non riconosce i diritti che gli spettano che, di conseguenza, vengono congelati fino a quando non si perdono per sempre.

Aumentare pensione con i diritti inespressi: come funziona e cosa fare

In base a quanto previsto dalla legge in vigore, per presentare la domanda e avere di conseguenza i diritti inespressi delle pensioni bisogna avere una pensione a 750 euro al mese. Per capire se l’importo dell’assegno è corretto, il suggerimento è quello di controllare tutte le voci che compongono l’importo.

Aumentare pensione diritti inespressi
Aumentare la pensione con i diritti inespressi – Foto Canva – osservatorioiraq.it

Proprio come succede per gli stipendi, le pensioni sono composte da voci diverse che si possono conoscere solo controllando i cedolini o il modello Obis M. In pratica, è il documento che riporta l’importo della pensione in pagamento tutti i mesi con tutte le trattenute fiscali e sindacali, così come gli aumenti previsti attraverso la rivalutazione automatica.

Il modello Obis M è riepilogativo dei trattamenti pensionistici e riporta tutti i dati del trattamento nel dettaglio. Nel caso in cui qualcosa non dovesse tornare è possibile verificare se ci sono diritti inespressi da richiedere, questo perché non vengono erogati in automatico.

I diritti inespressi sono per esempio la quattordicesima mensilità; le integrazioni al trattamento minimo; l’assegno familiare per pensionati autonomi; le prestazioni per invalidi civili; le maggiorazioni sociali che spettano ai pensionati over 60; le maggiorazioni sociali che dipendono dall’età del pensionato; le pensioni di cittadinanza di 780 euro massimi; l’affitto della casa dove vive il pensionato; la maggiorazione per ex combattenti; l’assegno al nucleo familiare per i dipendenti.

Impostazioni privacy